Archivio Mensile: Maggio 2019

I PRIVATI POSSONO METTERE TELECAMERE SULLA STRADA: LO DICE LA CASSAZIONE

E’ notizia di questi giorni quella che vede due proprietari di diversi appartamenti di uno stabile a Chieti, condannati a sei mesi di reclusione per “violenza privata”, che avevano installato telecamere “a snodo telecomandabile per ripresa visiva e sonora orientate su zone e aree aperte al pubblico transito”.
L’occhio sempre vigile, aveva suscitato da parte del vicinato proteste, poiché si sentiva troppo controllato.
L’alta corte però, ha decretato che l’esigenza di sicurezza sia ben bilanciata con il fastidio provocato dalle telecamere, assolvendo i due uomini, con la formula “il fatto non sussiste”.

Via libera dunque alle telecamere installate sulle mura perimetrali esterne di palazzi e abitazioni, puntate a riprendere ciò che accade nelle vie pubbliche.
I cittadini che le posizionano per tutelare la sicurezza dei loro beni, propria e dei familiari infatti, non commettono alcun reato nei confronti delle altre persone che vivono o lavorano nella stessa strada. Per essere in regola con la legge, basta che appositi cartelli avvisino della presenza del sistema di videoripresa.

La privacy non viene intaccata, soprattutto quando a perderne potrebbe essere la sicurezza.

Fonte:ansa